SPM: Sviluppo Personale Moderno

Lo  “Sviluppo Personale Moderno”, che abbreviato chiamo “SPM” va ad identificare quella tipologia di ricerca di crescita e miglioramento della persona la quale privilegia l’informazione che spinge il soggetto ad agire concretamente.

Questo mio modello di pensiero parte da un analisi generale del nostro sistema. Senza approfondire troppo le fasi econimico-sociali del mondo possiamo dire grossolanamente che siamo passati dalla cosiddetta “era industriale” all’”era dell’informazione”. Quest’ultima, la quale secondo certi economisti cominciò con l’invenzione del telefono e del telegrafo, arrivò ben presto proporci un numero elevato di informazioni, fino ai giorni nostri in cui siamo praticamente inondati di notizie, informazioni e lezioni sul “come fare a”.

L’informazione di per se non è cosa sbagliata, anzi essa è da considerare il nostro miglior alleato. Ma se usata con il buonsenso. Il fatto è che l’over-informazione (cioè averne troppa a disposizione) contemporanea ci blocca e ci conduce in un tunnel in cui l’informazione richiama altra informazione e cosi via, fino portarci ad uno stato di confusione.

Abbiamo bisogno di un ulteriore cambiamento, è arrivato il momento di passare dall’”era dell’informazione” all’”era dell’azione”. Troppe informazioni per la rete, troppe informazioni dai media. Siamo un popolo di lettori e ormai purtroppo confusi. Io propongo di dire basta alla continua ricerca di informazione, vagheremmo ore e ore alla ricerca di qualcosa pur di trovare un informazione in più. Ritengo sia opportuno, in questa fase “over-informativa”, di chiarire bene ciò che vogliamo l’informazione ci porti e di reperire informazioni specifiche, cosi da non perdere anni della nostra vita soltanto a leggere, o meglio ad informarci procrastinando l’azione a “quando avremo qualche informazione in più”.

Questo mio pensiero generale è stato applicato nell’ambiente dello sviluppo personale e, guarda caso, la frustrazione più grande di ogni persona che si avvicina a questo mondo dice di essere confuso, di non sapere bene a chi dare ascolto, uno propone una “tecnica infallibile per xxx”, l’altro propone la “il master corso per essere xyz”, senza tutta l’informazione spezzettata reperibile in giro che condisce una già cospicua confusione.

 

Un consiglio generale a chi legge queste righe, l’ho imparato da uno dei miei mentori: chiediti sempre prima di leggere un informazione, un libro, abbonarti ad un feed (tanto per rimanere in ambito 2.0!) cosa vuoi imparare da quell’informazione. Che lezione pratica vuoi imparare? Cosa vuoi che ti insegni quella serie di informazione e come puoi nella pratica applicarla da subito? Cosa ti ha spinto a cercare quel libro o quell’informazione, per quale scopo? Se non sai rispondere a queste domande l’informazione ti creerà confusione e ti farà solo perdere tempo.

 

Questo mio modo di pensare mi ha portato saldare l’aggettivo “moderno” al già ben noto termine “sviluppo personale”, creando quindi il movimento “Sviluppo Personale Moderno” (SPM). Per capirlo meglio svisceriamo queste tre parole:

Sviluppo: significa crescita costante, programmata. Il termine sviluppo, in vari settori, identifica una attività o una serie di attività mirate a costruire un qualcosa che può essere tangibile o meno.

Personale: il termine sta a significare che lo sviluppo è da considerare in tutti quegli ambiti che toccano una persona, i quali ho definito come “i nove ambiti della vita”.

Moderno: lo sviluppo personale, tendenzialmente, è ricco di teoria, di concetti filosofici e poco pratici. Ecco, il tocco moderno è proprio la natura pragmatica che un concetto deve avere per essere utile da subito, essere messo in pratica e concepito velocemente.

FortieLiberi.it è promotore dell’SPM e tende quindi, in ogni articolo proposto, a dare delle linee guida per poter migliorare nei diversi ambiti fondamentali della vita con razionalità e metodi pratici.

Stefano De Rosa

“accanito promotore dello Sviluppo Personale Moderno